fbpx

L’auto che ti guarda

I ricercatori di Jaguar Land Rover hanno pensato di applicare lo stesso principio alle automobili. L’idea è di realizzare un contatto visivo tra gli occhi del pedone e quelli dell’automobile, per comunicare al pedone che la vettura lo ha visto, si è accorta di lui e presterà quindi attenzione. Del resto anche oggi, prima di attraversare la strada, cerchiamo istintivamente di guardare il conducente negli occhi per essere sicuri che ci abbia visto.

I ricercatori hanno dunque equipaggiato alcuni veicoli sperimentali a guida autonoma Aurrigo con un paio di “occhi mobili”. Questi occhi non costituiscono la vista del veicolo (che a tale scopo è equipaggiato con diverse telecamere e sensori), ma sono in grado di identificare il pedone e “agganciare” il suo sguardo per confermargli di essere stato visto. Hanno, cioè, la funzione di rassicurare il pedone sulle intenzioni del veicolo.

Lo studio dell’interazione uomo-macchina sta diventando sempre più importante, man mano che si progredisce verso l’intelligenza artificiale.

Le auto del futuro useranno le emoji per comunicare con noi?

Per saperne di più: https://www.jaguarlandrover.com/2018/virtual-eyes-have-it

Cambiomarcia.com
  • Blog Cambiomarcia.com
Cambiomarcia©
  • Cambiomarcia S.r.l.
  • Copyright ©2019
  • Via Buccari 2, Ravenna (48122)
  • P.Iva 02577110394
Social